mercoledì 17 ottobre 2012

Ordo Ab Chao

Ordine dal Caos...

La maggioranza delle persone odia i graffiti per la loro natura caotica e per il fatto che non dovrebbero essere presenti ma lo sono. Si sentono minacciati da una cosa che non capiscono e che non riescono a controllare, e che è facilmente etichettata come "illegale" o "vandalismo", il che evita ed impedisce un ulteriore ricerca più approfondita della questione.
Le leggi sono fatte per impedire alle persone di farsi troppe domande...ecco un convoglio bombato così pesantemente da renderlo dannatamente difficile da ignorare. Chi ha mai detto che la Verità non possa essere illegale?


Order from Chaos...

Most people really hate graffiti because of its chaotic nature and for the fact that it’s just not supposed to be there, but it is. They feel threatened by something they do not recognize and cannot control, which is easily dismissed as “illegal” or “vandalism”. This prevents any further investigation of the subject.
Laws are made to keep individuals from asking too many questions…here is a train bombed to shreds so heavily it is really damn hard to ignore. Who ever said the Truth cannot be illegal?

Partendo dal basso, da sinistra un "Gas" oro di Gast SIP, Jon ZTK, Hiom SIP. In alto throwup Jon arancioni sui vetri, tag Far ZTK, tag Konos FRC a pennarello fra la "S" di Gast e la "J" di Jon, e tag di Honet e Opak SDK di Parigi, e Fuzi, Vans, Gaz, e Siter U.V. anche loro di Parigi. Sul vagone dopo un pannello Vans, un tag Chiz ZKM, tag MDF, e nell'angoletto in basso a sinistra un tag del crew CMD di Berlino. Linea Lido, 1996.    From the bottom, from left to right, a  gold "Gas" by Gast SIP, Jon ZTK, Hiom SIP. Orange Jon throwups over the windows, Far ZTK tag, Konos FRC marker tag between Gast's "S" and Jon's "J", tags by Honet and Opak SDK from Paris, and Fuzi, Vans, Gaz and Siter U.V. tags also from Paris. On the next car a Vans panel, Chiz ZKM tag, MDF, and in the bottom left hand corner a CMD tag from Berlin. Lido line, 1996.